Login Register

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Scambiatore potenzialmente logoro
#1
Brick 
Mi è stato gentilmente donato da alcuni amici uno scambiatore a piastre che mi è stato descritto come "poco efficiente", mi hanno consigliato di provare a pulirlo e fare qualche test prima di utilizzarlo. 
Lo scambiatore in questione è saldobrasato, ho quasi la certezza che sia stato sanitizzato con peracetico anche se non so con che frequenza e in quale diluizione, nel caso fosse inefficiente a causa dell'ossidazione è da buttare? Esistono problemi alimentari legati al fenomeno ossidativo? Che suggerimenti avete da darmi? Quali detergenti enzimatici usereste per una buona pulizia?
Attendo qualche buon consiglio sperando di aver avuto un colpo di fortuna e non una grande delusione  Birra02
Cita messaggio
#2
Di che marca è? Ossidazioni teoricamente no, le piastre devono essere in acciaio inox AISI 316L o 304...non vorrei si fosse rovinata qualche guarnizione interna.
Non essendo ispezionabile, per un lavaggio al top si può usare prodotto basico (removil oppure soda) al 2% con acqua molto calda (70/80°C) in ricircolo per 15/20 minuti. Occhio alle mani, usa guanti e possibilmente occhiali per proteggerti dagli schizzi.
Poi risciacquo con acqua fredda a perdere finchè la soda non è sparita (se ancora presente, sfregando le dita l'acqua risulta oleosa); successivamente farei enzimatici (enzybras) all'1% diluiti in acqua calda (50-60°C). Fai circolare gli enzimatici per un po' per riempire la linea dello scambiatore poi la mantieni in ammollo per 3-4 ore o più. Risciacquo con acqua e termini sanificando ricircolando per 15-20 minuti con peracetico a 0.5%
Ovviamente i lavaggi e la sanifica basta farli negli attacchi dedicati alla birra.
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di Tarma:
  • Kingema
Cita messaggio
#3
(16-03-2018, 03:35 )Tarma Ha scritto: Di che marca è? Ossidazioni teoricamente no, le piastre devono essere in acciaio inox AISI 316L o 304...non vorrei si fosse rovinata qualche guarnizione interna.
Non essendo ispezionabile, per un lavaggio al top si può usare prodotto basico (removil oppure soda) al 2% con acqua molto calda (70/80°C) in ricircolo per 15/20 minuti. Occhio alle mani, usa guanti e possibilmente occhiali per proteggerti dagli schizzi.
Poi risciacquo con acqua fredda a perdere finchè la soda non è sparita (se ancora presente, sfregando le dita l'acqua risulta oleosa); successivamente farei enzimatici (enzybras) all'1% diluiti in acqua calda (50-60°C). Fai circolare gli enzimatici per un po' per riempire la linea dello scambiatore poi la mantieni in ammollo per 3-4 ore o più. Risciacquo con acqua e termini sanificando ricircolando per 15-20 minuti con peracetico a 0.5%
Ovviamente i lavaggi e la sanifica basta farli negli attacchi dedicati alla birra.
Grazie per la risposta esaustiva, rispondo con un certo ritardo per mancanza di tempo. Lo scambiatore è di marca Pacetti, 40 piastre in acciaio AISI 316L
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Info pulizia post e pre uso scambiatore calore Enomis16 3 276 21-05-2018, 06:06
Ultimo messaggio: Enomis16
  Pezzi di luppolo nello scambiatore Micheleo 8 1,325 07-12-2016, 11:26
Ultimo messaggio: Micheleo
  Scambiatore a Piastre post-lavaggio nobady 7 1,217 16-11-2016, 09:38
Ultimo messaggio: christiantilt
  Scambiatore di calore a piastre Denny 2 540 21-10-2016, 12:36
Ultimo messaggio: Maurilio
  SCAMBIATORE 40 PIASTRE Enrico-Vr 11 1,554 02-10-2016, 11:29
Ultimo messaggio: ALLIEVO BIRRAIO

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)