Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Aggiunta di malto secco dopo l'inizio della fermentazione
#1

Ciao a tutti,

ho un kit Muntons Hand crafted Belgian Ale.
Il mio dubbio riguarda l'ultimo passaggio riportato nelle istruzioni:
Citazione:[font="Roboto Condensed", sans-serif]Dopo 5 giorni, quando la densità è inferiore a 1.014, travasare la birra in un fermentatore o secchio sterilizzato, facendo attenzione a non versare i sedimenti di lievito.[/font]
[font="Roboto Condensed", sans-serif]Aggiungere 500 grammi di estratto di malto secco Light e mescolare delicatamente con un mestolo sterilizzato in modo da amalgamare bene l’estratto nella birra.[/font]
[font="Roboto Condensed", sans-serif]Utilizzando una tazzina sterilizzata, raccogliere i sedimenti di lievito rimasti nel primo fermentatore, riempiendola fino a metà e versarli nella birra mescolando delicatamente.[/font]
[font="Roboto Condensed", sans-serif]Chiudere il fermentatore e[/font][font="Roboto Condensed", sans-serif][b] [/font][/b][font="Roboto Condensed", sans-serif]tenerlo alla stessa temperatura di fermentazione. Lasciare fermentare finché la densità rimane inferiore a 1.006.[/font]

I miei dubbi:
Ovviamente ha poco senso misurare l'OG, se poi dopo 5gg metto il malto?
Quando aggiungo malto, travaso e mescolo, non rischio di ossigenare troppo e/o soprattutto di infettare il mosto?

Domanda delle domande: quali vantaggi porterebbe questo passaggio extra rispetto allo sciogliere il malto secco insieme al luppolato all'inizio, come si fa con gli altri kit, ed evitando quindi anche il travaso intermedio?

Barman

Francesco
Cita messaggio
#2

(23-01-2021, 12:02 )Modesto bevitore Ha scritto:  Ciao a tutti,

ho un kit Muntons Hand crafted Belgian Ale.
Il mio dubbio riguarda l'ultimo passaggio riportato nelle istruzioni:

I miei dubbi:
Ovviamente ha poco senso misurare l'OG, se poi dopo 5gg metto il malto?
Quando aggiungo malto, travaso e mescolo, non rischio di ossigenare troppo e/o soprattutto di infettare il mosto?

Domanda delle domande: quali vantaggi porterebbe questo passaggio extra rispetto allo sciogliere il malto secco insieme al luppolato all'inizio, come si fa con gli altri kit, ed evitando quindi anche il travaso intermedio?

Barman

Francesco
Ma chi le ha scritte queste istruzioni? Sicuro di non avere invertito tu l'ordine di letture?
Metti tutti gli zuccheri all'inizio, misura bene l'og e lascia fermentare tutto per minimo 10 giormi prima di prendere il primo campione.
Salta il travaso intermedio che non serve a niente, anzi fa peggio. A densità stabile imbottiglia.

Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#3

Quelle info si trovano sia sul sito Muntons (==> Link al sito Muntons) che nello shop ( ==>Mr Malt (vedi scheda "dettagli") quindi tenderei a crederci...

Anche io sono della scuola "meno sbattimenti = meno rischi", infatti con questo kit vorrei provare anche il priming con sifone e siringa dosatrice, quindi con zero travasi.

Il dubbio era se rischio di perdermi qualche sfumatura importante (per quante possano esserci in un kit...) mettendo tutto insieme, invece di fare i due passi.

Poi, il tutto sembrerebbe pensato per far lavorare i lieviti a basse concentrazioni di zuccheri, che invece si alzerebbero verso una OG importante mettendo tutto insieme.

Insomma, se non s'è capito, queste istruzioni hanno più che altro acceso la mia curiosità...
Cita messaggio
#4

(23-01-2021, 01:28 )Modesto bevitore Ha scritto:  Quelle info si trovano sia sul sito Muntons (==> Link al sito Muntons) che nello shop ( ==>Mr Malt (vedi scheda "dettagli") quindi tenderei a crederci...

Anche io sono della scuola "meno sbattimenti = meno rischi", infatti con questo kit vorrei provare anche il priming con sifone e siringa dosatrice, quindi con zero travasi.

Il dubbio era se rischio di perdermi qualche sfumatura importante (per quante possano esserci in un kit...) mettendo tutto insieme, invece di fare i due passi.

Poi, il tutto sembrerebbe pensato per far lavorare i lieviti a basse concentrazioni di zuccheri, che invece si alzerebbero verso una OG importante mettendo tutto insieme.

Insomma, se non s'è capito, queste istruzioni hanno più che altro acceso la mia curiosità...
Dici che hanno voluto compensate il basso pitch di inoculo, tuttavia questa soluzione ha poco senso onestamente. Bisogna mettere da subito quanto lievito ci vuole. Non puoi prendere aprire il coperchio e mescolare nel secondo fermentatore (o almeno non puoi se vuoi una buona birra).
La teoria la conosci bene, al massimo se hai possibilità acquista un paio di bustine separate di lievito specifico.
Io della gente che prepara istruzioni come queste non mi fiderei più di tanto.
Fai bene a provare l'imbottigliamento con sifone, tuttavia potrebbe essere complesso da gestire.

Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#5

Birra07  Sono d'accordo con te, penso che procederò con un procedimento in step singolo.

Inizialmente avevo fatto uno starter con il lievito presente nel kit (era una bustina di 6g specifico per belgian saison), per dargli più forza.
Però non mi ha dato grande soddisfazione perché, dopo un paio di giorni dall'inoculo, lo starter (con frequenti iniziali agitamenti) non mi ha restituito la solita "torta" di lieviti sul fondo, restando in sospensione anche dopo 1 giorno di frigorifero.

Penso di usare un Lallemand "Belgian style - Abbaye", magari starterizzato.

Il sifone l'ho già usato una volta, per trasferire il mosto nel 2° fermentatore preparatorio per priming e imbottigliamento .

Grazie per i consigli!
Cita messaggio
#6

(23-01-2021, 02:13 )Modesto bevitore Ha scritto:  Birra07  Sono d'accordo con te, penso che procederò con un procedimento in step singolo.

Inizialmente avevo fatto uno starter con il lievito presente nel kit (era una bustina di 6g specifico per belgian saison), per dargli più forza.
Però non mi ha dato grande soddisfazione perché, dopo un paio di giorni dall'inoculo, lo starter (con frequenti iniziali agitamenti) non mi ha restituito la solita "torta" di lieviti sul fondo, restando in sospensione anche dopo 1 giorno di frigorifero.

Penso di usare un Lallemand "Belgian style - Abbaye", magari starterizzato.

Il sifone l'ho già usato una volta, per trasferire il mosto nel 2° fermentatore preparatorio per priming e imbottigliamento .

Grazie per i consigli!

Starter con i secchi? No grazie. Non ne vale proprio la pena per il basso costo. Con i mezzi casalinghi vai ad intaccare colture microbiologicamente pure e ci spendi anche di più: estratto di malto + agitatore magnetico + tempo + corrente. 
Per 3€ in più (che è il prezzo medio di un secco) ne compri due bustine e stai apposto. 

Per i liquidi dove la spesa raggiungerebbe cifre da capogiro sono d'obbligo, anche per valutare lo stato del lievito.
Cita messaggio
#7

Ciao,
nel frattempo ho chiesto alla Muntons, e mi hanno risposto:

Citazione:Good afternoon Francesco
 
Thank you for your email concerning our Hand Crafted Belgian Style Ale.  You can add the dry malt before your yeast if you would like, it would not alter the final result.  In the UK some of our home brewers prefer to add the dry malt after a few days, and our instructions reflect this.
 
I hope this helps.
 
Best regards
Tracy

Ciao!
Cita messaggio
#8

(06-02-2021, 07:46 )Modesto bevitore Ha scritto:  Ciao,
nel frattempo ho chiesto alla Muntons, e mi hanno risposto:


Ciao!
Buono a sapersi che acuni homebrewer inglesi sono stati istruiti alla follia.

Inviato dal mio LM-G710 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione / Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
Ultimo messaggio da alesim
07-06-2017, 01:50

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 2 Ospite(i)