Login Register

Valutazione discussione:
  • 4 voto(i) - 4.75 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Autocostruzione di un impianto
#31
Non è affatto stupido. L'importante è che il fondo e la parete siano saldati tra di loro dall'interno e che magari al posto dell'aria ci sia azoto. Con questo metodo i vantaggi sono che puoi tranquillamente mettere il tino sulla fiamma, che la coibentazione non si sfalda come può fare la lana di roccia e non c'è nastro in alluminio che si bruciacchia.
Ciao. bac
Fare birra è come una seduta da uno psicologo, i problemi se ne stanno fuori dalla porta, non ti mollano ma per una giornata ti lasciano in pace.
Cita messaggio
#32
Immagino che il costo di un tino del genere da 120l, sia abbastanza alto. Anche immaginando di utilizzare una lamiera esterna sottile, ad esempio da 0,8mm.
Quello che immaginavo, era di fare un tino come quello che ha descritto lei (bac) ma con il fondo eccedente per un centimetro, a cui attaccare la seconda lamiera per avere il doppio bordo.
Il mio unico dubbio è sul come arrangiarmi per quanto riguarda rubinetto di uscita e foro per la sonda. Nel primo caso, chiaramente dovrei fare due buchi che combacino, per poi avvitare il rubinetto riuscendo ad isolarlo. Dovrei montarlo prima di saldare la lamiera esterna ma avrei una soluzione definitiva e non mi va. Per quanto riguarda il pozzetto, potrei tranquillamente prenderne uno lungo 35/40 cm e attaccarlo al coperchio o al supporto per le pale, in posizione perpendicolare rispetto al fondo della pentola. Ciò mi permetterebbe anche di posizionare di volta in volta, la sonda all'altezza ideale in caso di volumi di mosto differenti.
Cita messaggio
#33
Prima cosa, del lei dallo a qualcun altro grazie.

Seconda cosa saldare una lamiera da 0.8 ad un fondo da 1 cm è cosa ardua, un fondo piano da 1 cm te lo sconsiglio perché si deforma in modo impressionante portandosi dietro anche le pareti ad esso saldate, meglio sarebbe utilizzare un fondo bombato dallo spessore di 40-50/10 al quale saldare una lamiera calandrata spessore 15/10, come pozzetto sonda anch'io l'ho messa telescopica dal coperchio e per l'uscita mosto potresti prevedere una uscita dal fondo vicino al bordo.
Che ne dici?
Ciao. bac
Fare birra è come una seduta da uno psicologo, i problemi se ne stanno fuori dalla porta, non ti mollano ma per una giornata ti lasciano in pace.
Cita messaggio
#34
Il centimetro eccedente di cui parlavo è la misura del raggio, non dello spessore del fondo. Non voglio neanche immaginare l'inerzia termica di un fondo di quello spessore.
Quello che intendevo era un fondo piano, del diametro (x+1)cm, dove x è il diametro della lamiera da calandrare.
Il centimetro, sarebbe l'intercapedine tra quest'ultima e la lamiera esterna.

Comunque non ho intenzione di realizzarlo, per ora, anche per ragioni economiche. Sono uno studente di 24 anni e i soldi che ho, li guadagno facendo l'addetto alla spillatura e redattore della carta delle birre artigianali, per un pub di MI in cui lavoro 3 sere a settimana. Smile
Cita messaggio
#35
Il bello è che avevo letto ed anche compreso il fatto del centimetro di diametro superiore ma dopo il mononeurone ha preso il sopravvento e si è impossessato delle mie dita tramutando il centimetro di diametro in centimetro di spessore, vallo a capire sto mononeurone!

Comunque il fatto dell' intercapedine sarebbe funzionale ed utile se tutti i giorni birrificassi se invece birrifichi una volta due al mese il costo di una operazione del genere sarebbe molto maggiore al costo dell'energia o del gas impiegato per mantenere la temperatura costante, se dopo comunque vuoi fare l'intercapedine ti converrebbe partire da una pentola già fatta alla quale saldare in prossimità del fondo una ciambella avente un diametro interno pari al diametro esterno della pentola e diametro esterno (della ciambella) pari al diametro del cilindro che aggiungi come camicia esterna. Quello che reputo difficile è applicare tale ciambella ad una pentola dalla lamiera fine fine come quella del crucco senza che questa si rovini dal lato interno o addirittura fori vanificando tutto. Come ho messo nel post principale considera che se si fora la saldatura di rimedio la devi fare dall'interno perciò o è un tino da 150-200 litri che si entra agiatamente o un saldatore non riesce a farti un lavoro fatto come si deve. Ti converrebbe optare per una fascia in materiale isolante tipo isolene da applicare a fuoco spento, mantenendola un po sopra la curvatura la puoi lasciare anche se accendi il fornellone a fuoco basso basso quel tanto di fiamma che ti permette il mantenimento della temperatura stabile.
Non so se sono stato chiaro, purtroppo il mononeurone è sempre in agguato.
Ciao. bac
Fare birra è come una seduta da uno psicologo, i problemi se ne stanno fuori dalla porta, non ti mollano ma per una giornata ti lasciano in pace.
Cita messaggio
#36
Sì, tutto chiarissimo. Grazie.
Non so se hai letto il thread che ho fatto poco fa: "Impianto Sparge-Mash-Boil da iniziare", in realtà sono molto più indietro.
Ho alcuni dubbi, sul come fare un impianto tanto semplice quanto funzionale.
Ha senso, coibentare tutti e tre i tini/pentole con lana di vetro, foglio di alluminio e nastro telato?
Coibentando anche la pentola per il Boil, si accorcia il tempo di bollitura?
Cita messaggio
#37
Ciao bac,
riguardando il video per la millesima volta, ho visto che il gruppo pale motorizzate è composto da motore, albero con due pale, pozzetto per sonda e, parallela al pozzetto, una paratia verticale. Qual è la funzione di quest'ultima?
Grazie.
Cita messaggio
#38
(13-05-2013, 01:24 )Riccardo Failla Ha scritto: Ciao bac,
riguardando il video per la millesima volta, ho visto che il gruppo pale motorizzate è composto da motore, albero con due pale, pozzetto per sonda e, parallela al pozzetto, una paratia verticale. Qual è la funzione di quest'ultima?
Grazie.

Serve a rompere la rotazione della massa acqua/orzo altrimenti il tutto non si miscela in modo omogeneo.
Ciao. bac
Fare birra è come una seduta da uno psicologo, i problemi se ne stanno fuori dalla porta, non ti mollano ma per una giornata ti lasciano in pace.
Cita messaggio
#39
aspetto con ansia la nuova parte, specie sulla costruzione del mulino, ho già un rullo pronto, diametro 5 cm...l'altro è venuto una ciofeca e và rifatto...non ho molte idea sulla regolazione! Naturalmete Bac fai con calma, perchè il primo a far le cose a rilento sono ioBig GrinBig GrinBig Grin
La chiesa è vicina, il bar è lontano, la strada è ghiacciata. Camminerò con attenzione
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di Cencio:
  • nobelio
Cita messaggio
#40
io ho preso 2 pentole del crucco 70 e 100 ed ho inserito la 70 dentro la 100 creando un intercapedine di 2,5 cm che ho riempito di lana di roccia Smile non vi dico il casino a saldarle.. subito partito con il tig (era estenuante) passato poi alla filo e in 2 minuti fatto ttt.
ho inserito di lato ( vicino al rubinetto) un pozzetto per la sonda ma con la fiamma accesa il filo della sonda rischia di bruciarsi, ho poi fatto un pozzetto a coperchio molto meglio
sabato faccio la prima cotta ag Big Grin e poi magari vi posto 2 fotine Smile è da fine gennaio che sono in full immersion (realizzazione impianto senza birrificare ) per fotuna le ultime 2 cotte sono state voluminose

dimenticavo, il calore della fiamma lavorando solo sul fondo della pentola e non sui fianchi ho paura che non renda al massimo
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  autocostruzione filtro crettipaolo 9 1,685 31-08-2014, 01:59
Ultimo messaggio: crettipaolo
  Autocostruzione di un impianto seconda parte bac 0 955 24-01-2013, 04:36
Ultimo messaggio: bac

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)