Login Register

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Recupero....luppoli ! ?
#1
Guardando questo sito (a proposito in che siti / gruppi scrive lui ? qualcuno di voi lo conosce personalmente ? E' un grande ! Smile)

http://brewingfriends.blogspot.it/2013/0...ucina.html

mi sono chiesto se si possono recuperare in qualche modo i resti del luppolo, magari dopo DH, più che dopo bollitura.

So che si usano quelli selvatici, da noi in veneto, per fare frittate/primi piatti, ma altre ricette non saprei !

(al massimo per fare tisane rilassanti, anche se non so quali componenti del luppolo hanno queste potenzialità).

Con le trebbie si fanno i dolci..e con i luppoli ?! Smile Magari viene fuori qualche buona idea ! ! per la serie non se butta via gnente ! ! (e visti i tempi...ne abbiamo bisogno)
FJF - FJF beer SPA Smile
Cita messaggio
#2
Se facendoci la tisana viene una roba amara come una disgrazia la faccio per la suocera. Big Grin
Cita messaggio
#3
il luppolo si può usare nell'impasto per il pane e anche nel macinato per gli hamburger...i famosi hopburger del 4.20 a roma ne sono un grande esempio Smile però non so se usano luppoli riciclati in quel caso o nuovi
Un sorso di birra alle verdi brughiere, e un altro ai mocciosi coperti di fango, un brindisi anche agli gnomi e alle fate e ai folletti che corrono sulle tue strade....
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di alexander_douglas:
  • FJF
Cita messaggio
#4
Interessantissima discussione... la chiamerei "Gli Avanzi" ... Big Grin

Le trebbie per i dolci? i luppoli per gli hamburger.... mi piacerebbe saperne di più..

ps: il tipo scrive sul forum di BirraBirra, se non sbaglio si chiama houston
"se fosse possibile cambierei il mio cuore con un secondo fegato, potrei bere il doppio e fregarmene di tutto"
Cita messaggio
#5
grazie Peppe! Ah non sapevo Alex, interessante, grazie ! eh sarebbe da capire che gusto anno i luppoli freschi (di sicuro li avete assaggiati, confessate ! Più di qualcuno se li è fumati, ne sono certo ! Smile ) e quelli "esausti".

si le trebbie si recuperano, adesso vedo di trovare info in merito, me le ero salvate...


In insalata magari ? Smile Oppure dei primi, mischiati col radicchio ? Pasta radicchio luppoli e salsiccia ! Smile

Biscotti di trebbie


Eccoti la ricetta:
1200 di farina 00
6 uova con tuorlo ed albume
600 gr di zucchero
200 gr di burro
450 gr di trebbie esauste
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito (anche vanigliato)
un pizzico di cannella se ti ci piace (facoltativo)
un cucchiaio di mosto in bollitura amaricato (facoltativo)

Calcola che l'impasto è molto appiccicoso, fai delle palline e mettile sulla carta forno ben distanziate le une dalle altre (tendono a lievitare parecchio) infornale a 170 °C per 20/40 minuti a seconda di quanto grandi hai fatto le palline.


**BISCOTTI CON LE TREBBIE**
400 g farina
200 g trebbie
120 g zucchero
100 g burro
100 g olio oliva
2 uova
scorza di limone grattugiata
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito x dolci

siamo già al 3° tentativo! La ricetta ogni volta viene ritoccata.
a parte la forma stavolta sembrerebbero usciti bene...
lo zucchero è stato diminuito perchè le trebbie sono dolci (non mi piacciono le cose troppo dolci). l'altra volta le trebbie scricchiolavano sotto i denti (come sale grosso, forse perchè si erano seccate troppo o perchè c'era anche il weizen, bo!) stavolta sono più friabili.
volendo si può aumentare la dose di trebbie e magari usare farina integrale.

allora, mi pare 160°C fino a quando non diventano coloriti (dipende anche dalla grandezza), non so, 30 min circa.
altra cosa sono stati tagliati prima di infornare, crudi (poi fate voi, se preferite, potete fare tipo cantucci, tagliando dopo cotti, ma non so se si poi rompono)


come ricetta ho seguito grosso modo quella di velleitario, con qualche modifica solo sulle quantità, volendone fare circa la metà ho inizialmente dimezzato le dosi, ma impastando, sotto l'esperta guida di mia madre, ho dovuto modificare completamente le dosi:
300 gr circa di farina;
120-140 gr di trebbie;
80-100 gr di zucchero;
70-80 gr di burro;
80 gr circa di olio;
1 uovo;
scorza di poco più di mezzo limone;
1 pizzico di sale;
1 bustina di lievito per dolci.

Ragazzi ho fatto i biscotti con le trebbie dei una stout.
questa volta ho fatto 2 modifiche alla ricetta.
le trebbie sono state rimacinate al mixer x eliminare la sensazione di avere le bucce in bocca e per evitare che ci siano chicchi interi o grossolani di malto in bocca (se capitano sono duri).
2 variazione l'impasto é stato ammalgamato con un bicchiere di estratto di malto (ne avevo fatto troppo x il mio starter)



Il pane con le trebbie (Treberbrot) è una delle cose che vorrei assolutamente provare a fare, purtroppo c'è il problema che le trebbie se non usate subito iniziano presto a puzzare, e io la sera dopo avere fatto la birra non ho ne tempo ne voglia di mettermi a fare il panettiere.
Qualcuno ha magari provato a conservarle strizzandole e congelandole, eventualmente messe sottovuoto?

Ciao,

Vale

Io quando faccio la birra ne metto via una parte (dentro i contenitori per alimenti) e la congelo senza strizzare nulla (perchè privarsi di un po' di liquido maltoso, anche se annacquato?) e congelo.

Biscotti alle Trebbie di Malto
Solitamente quando faccio la birra in casa poi do le trebbie alle galline. Ogni tanto però ne metto da parte qualche etto per me e ci faccio i biscotti.
FJF - FJF beer SPA Smile
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di FJF:
  • pepperepe
Cita messaggio
#6
da wikipedia: "In cucina gli apici, della lunghezza di circa 20 cm, della pianta di luppolo vengono raccolti in primavera (marzo-maggio) e utilizzati come il più noto asparago (e a volte sono erroneamente chiamati "asparagi selvatici"). Da notare come, a differenza della maggior parte dei germogli utilizzati per uso culinario, i getti di luppolo selvatico siano più gustosi quanto più sono grossi. Una volta lessati per 5-10 minuti, con poca acqua o al vapore, si possono consumare direttamente con classico condimento "all'agro", oppure saltare qualche minuto in padella per servirli con riso o utilizzare per risotti, frittate e minestre."
Un sorso di birra alle verdi brughiere, e un altro ai mocciosi coperti di fango, un brindisi anche agli gnomi e alle fate e ai folletti che corrono sulle tue strade....
Cita messaggio
#7
http://velleitario.myblog.it/archive/201...lto-d.html


ed infine, recupero lieviti :


A chiunque fosse interessato, oggi ho fatto il pane e non la birra
RICETTA:
Ingredienti:
1000gr. farina di grano duro per pane
500gr. farina integrale
2 cucchiaini di sale
15gr. di farina di grano maltato
2 cucchiaini di miele
100gr. di trebbie
85gr. di lievito di birra
latte Q.B.
Procedimento:
mescolare molto bene i tre tipi di farine con le trebbie, preparare in un una scodella del latte tiepido e sciogliere il lievito con il miele, aggiungerlo alle farine e iniziare ad impastare, aggiungendo di tanto in tanto dell'altro latte tiepido e il sale (meglio se sciolto in un pò d'acqua tiepida). impastare, impastare ed ancora inpastare fino a quando l'impasto non si attacca più alle mani, fare un taglio sulla superficie dell'impasto coprire con un panno umido e caldo e far fermentare in luogo tiepido per circa 2 ore. riprendere con delicatezza l'impasto (che sarà diventato circa il doppio) fare delle pagnottelle e far riposare come prima per un'altra ora.
Cottura:
preparare il forno in modo che si possa mettere il pane quando il forno stesso sia già caldo, far cuocere a 180°C per circa un ora.
appena sfornato, involgerlo in alcuni stracci e o asciugamani, in modo che il pane "sudi", questa operazione vien fatta per evitare che la crosta sia troppo dura.
Dopo una/due ore stappate una ottima birra e accompagnte il pane....  

Appena sfornato! Risultato ottimo anche senza forno a legna! Avevo congelato delle trebbie dalla oatmeal stout e questo utilizzo mi ha incuriosito...

Le trebbie le ho fatte scongelare e poi le ho messe nel forno a 100 gr con ventilazione e porta socchiusa cosí si perde la parte liquida senza cuocere. Poi le ho tritate.
Dosi pane:
500 gr farina 00
1 bicchiere e mezzo trebbie (ma mettene più o meno a piacere)
250 ml di acqua tipida sui 25 gradi
1 cubetto di lievito di birra
Mezzo bicchiere di olio di oliva
Una presa di sale (anche qui a vostro gusto)

sciogliete il lievito nell'acqua per bene poi aggiungete la farina e impastate appena, aggiungete le trebbie e continuate a mischiare, poi mettete l'olio e infine il sale. Se l'impasto risultasse troppo morbido aggiungete farina e continuare ad impastare fino a che non otterrete una palla elastica che non si attacchi a mani o spianatoia. Mettete la palla in una ciotola con un velo di farina attorno per evitare che si attacchi e coprite con un panno. Mettete a lievitare in un ambiente caldo. Dopo 1 ora riprendete l'impasto lievitato e reimpastatelo senza sgonfiarlo troppo, dategli la forma desiderata e mettetelo su una piastra da forno ricoperta di carta forno. Coprite con panno e rimettete a lievitare per 2 o 3 ore. Accendete il forno a 220 gradi e una volta raggiunta la temperatura infornate il pane per circa mezz'ora ma dipende molto dalla forma che avete dato al pane. Quando si sarà colorato per bene sfornate e gustatelo magari con burro e salmone...enjoy!

Altre ricette
http://brooklynbrewshop.com/themash/cate...ef/page/3/

come detto non è materiale mio ma copiato da qua o altri siti, eventuali "copyrighter" non se la prendano con me ! Smile

(10-10-2013, 12:43 )alexander_douglas Ha scritto: da wikipedia: "In cucina gli apici, della lunghezza di circa 20 cm, della pianta di luppolo vengono raccolti in primavera (marzo-maggio) e utilizzati come il più noto asparago (e a volte sono erroneamente chiamati "asparagi selvatici"). Da notare come, a differenza della maggior parte dei germogli utilizzati per uso culinario, i getti di luppolo selvatico siano più gustosi quanto più sono grossi. Una volta lessati per 5-10 minuti, con poca acqua o al vapore, si possono consumare direttamente con classico condimento "all'agro", oppure saltare qualche minuto in padella per servirli con riso o utilizzare per risotti, frittate e minestre."

eh si ma sono le parti della pianta queste...magari con i fiori il risultato è ancora migliore ! Smile
FJF - FJF beer SPA Smile
[-] 2 utenti hanno messo mi piace nel post di FJF:
  • alexander_douglas , pepperepe
Cita messaggio
#8
penso che con gli apici comunque intenda la infiorescenza...
Un sorso di birra alle verdi brughiere, e un altro ai mocciosi coperti di fango, un brindisi anche agli gnomi e alle fate e ai folletti che corrono sulle tue strade....
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di alexander_douglas:
  • FJF
Cita messaggio
#9
Ottimo FJF, io fin'ora usavo solo il lievito per la pizza...!

Per i luppoli in effetti bisogna capire se i fiori o i coni si possono usare o solo le piante.

Ma , le trebbie ovviamente vanno macinate vero???
"se fosse possibile cambierei il mio cuore con un secondo fegato, potrei bere il doppio e fregarmene di tutto"
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di pepperepe:
  • FJF
Cita messaggio
#10
Alex, non saprei, credo di no, qua in veneto si usano come da ricetta da te indicata, ma si raccolgono i germogli della pianta, che assomigliano vagamente agli asparagi (ho avuto modo di confrontarlo con le piante che ho preso questo anno, ovviamente con risultati catastrofici vista la stagione ! Smile ) e mi ricordo che da bambino li andavo a raccogliere . Ma attendo altri pareri, magari mi sbaglio.

le trebbie sono la parte esausta usata per la birra, quindi si , macinate Smile
FJF - FJF beer SPA Smile
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di FJF:
  • alexander_douglas
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  recupero orzo saccharomyces 18 4,842 04-06-2016, 11:15
Ultimo messaggio: giuseppes
  recupero bottiglie - etichette Rome 23 7,363 12-05-2014, 01:15
Ultimo messaggio: Nick Imola

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)