Login Register

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Dry hop
#21
Ahahahahahahah correttore di m***a
Comunque si è capito che era di Bac
Tilt Brewery
HBL - HomeBrewers Lombardi

- Le temps ne respecte pas ce qui se fait sans lui -
Cita messaggio
#22
(24-09-2016, 09:13 )christiantilt Ha scritto: Ahahahahahahah correttore di m***a
Comunque si è capito che era di Bac

o.t.: stupenda Big Grin
Ciao
Mario
Cita messaggio
#23
Mi collego con una domanda visto che siete per il "pellet libero" anche in fermentatore e visto il consiglio di altri.
ho la possibilità di polverare i coni previa sanificazione del mezzo, il che mi porterebbe ad avere qualcosa di simile ai pellet, solo non pressato, cosa peraltro inutile per un dh visto che non mi serve la comodità di stoccaggio ma vengono solo liberati secondo i tempi sopra descritti.
In teoria dovrebbero essere a metà strada tra coni galleggianti e pellet "affondanti", idem per rischio infezioni, confermate?
Moriremo si... ma non di sete Birra03 
Cita messaggio
#24
Non polverizzarli. Sprecheresti un sacco di lupulina cercando di fare in casa (leggasi male) un processo industriale.
Mettili come sono.

@Christiantilt: sto dryhoppando a 9-10C
Homebrewing: un hobby col percentile più alto di seghe mentali rispetto a qualsiasi altro!

POCHE SEGHE MENTALI, TANTI LITRI IN CANTINA (cit.)
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di Lo Zingaro:
  • christiantilt
Cita messaggio
#25
(29-11-2016, 12:29 )Lo Zingaro Ha scritto: Non polverizzarli. Sprecheresti un sacco di lupulina cercando di fare in casa (leggasi male) un processo industriale.
Mettili come sono.

@Christiantilt: sto dryhoppando a 9-10C

Mi è stato suggerito da un homebrewer e ha trovato una logica in quello che studio. Penso sia la base della pellettatura e del perchè a pari peso tra le due formulazioni il pellet è più intenso.
A livello farmaceutico (mio campo) l'aumento di superficie efficace dato da una polverizzazione della droga aumenta molto l'estrazione e la velocità di reazione per aumento degli urti efficaci tra solvente e soluto e penso sia superiore anche alla minima perdita di luppolina durante il processo casalingo. Dal momento che la macerazione che svolgiamo col DH va solamente dai 2 ai 5-7 giorni e non ai 40 e passa di altre preparazioni tipo limoncelli e liquori vari, tempi in cui polverato o no la resa estrattiva è comunque molto simile tra i due metodi, scegliendo di luppolare a coni pensavo di ottenere quell'aumento di resa di estrazione nel dh che se mi convertissi completamente ai pellet perderei nella attuale comodità in fase di boil (sto whirpool coi pellet s'ha da far bene e al momento non sono studiato Big Grin ).
Detto ciò, sto immaginando che vada anche più facilmente a fondo affiancato a una winterizzazione.
Christian non si fida dei coni per via delle possibili infezioni date ANCHE dal galleggiamento (penso), in questo modo non sarei costretto a convertire tutta la mia luppolatura a pellet fin dall'inizio... ne a rischiare un dh a coni interi se effettivamente è così pericoloso.
Scusate ma sto cercando solo di ottimizzare i materiali, fare economia e avere le meno sbatte possibili nei processi produttivi.
E mi piaciono i discorsi nerd. Chaplin
e magari prima o poi pelletterò anche il cappuccino, chi lo sà. Birra02
Moriremo si... ma non di sete Birra03 
[-] 2 utenti hanno messo mi piace nel post di Wen Kroy:
  • giuseppes , Mario61
Cita messaggio
#26
La pellettizzazione del luppolo avviene in atmosfera modificata, in assenza di ossigeno. La cosa non è da sottovalutare
Tilt Brewery
HBL - HomeBrewers Lombardi

- Le temps ne respecte pas ce qui se fait sans lui -
Cita messaggio
#27
Ma infatti sanitizzerei tutto da manuale senza toccare con mano il luppolo (lama, contenitore, ecc). Dici che la gestione in fermentatore è più comoda dei coni sia liberi che in hopbag? (assodato che coi pellet sarebbe una pacchia)

Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
Moriremo si... ma non di sete Birra03 
Cita messaggio
#28
Io non farei DH con i coni a prescindere, ma è una mia fissa.
Tilt Brewery
HBL - HomeBrewers Lombardi

- Le temps ne respecte pas ce qui se fait sans lui -
Cita messaggio
#29
Pure io

Inviato dal mio ASUS_Z00ED utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#30
(23-09-2016, 07:48 )christiantilt Ha scritto: no, io farei 2 giorni a 10-12° e poi crash cooling a 1-2° per 3 giorni, solo dopo travasi e imbottigli Wink

Riprendo al volo questa discussione in quanto vi volevo chiedere una cosa...
il DH a 10/12°C per 2gg e successiva winterizzazione a 1/2°C...quando si debbono fare??

Mi spiego meglio... io di solito dopo 7/8gg faccio il travaso intermedio e la fermentazione non è ancora conclusa...poi passa ancora un po di tempo 7/10gg  fino a che la FG è costante e si puo imbottigliare... ma non avendo la certezza di quanti giorni siano necessari per arrivare ad FG costante...
- come ci si regola??
- se la fermentazione non è finita completamente la temperatura di 10/12°C non la ostacola in quanto il lievito è fuori range?
- se non fossero i 10/12°C (Schigi docet) qual è la temperatura giusta per il DH? Quella massima di fermentazione?
- se il luppolo sta troppo tempo in DH non tira fuori troppo erbaceo?
-

... o il DH si fa a fermentazione conclusa (FG costante)????

grazie mille
D.
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)