Login Register

Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Ph del mash
#1
Come sapete bene all'inizio della loro avventura i vari hb prendono l'acqua dal rubinetto e vanno con le cotte. Poi pian piano nasce l'esigenza di andare ad intervenire sull'acqua correggendo il ph ed eventualmente i vari sali presenti.
Da quello che ho capito il ph di solito tende ad alzarsi e andare di qualche decimo oltre il massimo preferibile che dovrebbe essere tra 5.2 e 5.7 più o meno. 
Non avendo ancora strumenti di precisione per calcolare il ph ne ingredienti utili alla sua correzione posso iniziare mettendo il succo di mezzo limone nell'acqua di mash per abbassarlo comunque di qualche decimale? La stessa cosa andrebbe fatta con l'acqua di sparge? Altra cosa, in caso di utilizzo di malti tostati la correzione si renderebbe meno necessaria da quello che ho capito. Grazie
Cita messaggio
#2
Secondo me senza avere metodi per controllare il pH lascialo così com'è..procurati delle cartine tornasole,o un pHometro..su Amazon constano poco,consiglio la seconda scelta io.

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#3
Phmetro non intendo prenderlo. Troppo casino e delicatezza di funzionamento. Andrò di cartine
Cita messaggio
#4
Io ho ragionato come te, alla fine compri il pHometro da 13€e fai prima..non sarà precisissimo,ma sempre meglio delle cartine è.. è un casino usarle,o meglio ci impieghi un sacco di tempo e risultato sempre incerto,con lo strumento perdi 10 minuti a settarlo la prima volta e poi basta,per un po' sei apposto.
(07-12-2018, 12:48 )Zio Requiem Ha scritto: Phmetro non intendo prenderlo. Troppo casino e delicatezza di funzionamento. Andrò di cartine

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk
Cita messaggio
#5
(07-12-2018, 12:48 )Zio Requiem Ha scritto: Phmetro non intendo prenderlo. Troppo casino e delicatezza di funzionamento. Andrò di cartine
Meglio di niente ma le cartine rasentano l'ingestibilitá. Il PH è importantissimo per far lavorare corretramente gli enzimi, se vuoi ottenere delle buone birre ti serve un Phmetro e dell'acido/malti acidi.

Inviato dal mio LG-H815 utilizzando Tapatalk
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di Kingema:
  • silvio.airaghi
Cita messaggio
#6
Grazie per le vostre risposte. Prima o poi dovrò prendere il phmetro ma intanto: Non avendo ancora strumenti di precisione per calcolare il ph ne ingredienti utili alla sua correzione posso iniziare mettendo il succo di mezzo limone nell'acqua di mash per abbassarlo comunque di qualche decimale? La stessa cosa andrebbe fatta con l'acqua di sparge?
Cita messaggio
#7
(09-12-2018, 03:24 )Zio Requiem Ha scritto: Grazie per le vostre risposte. Prima o poi dovrò prendere il phmetro ma intanto: Non avendo ancora strumenti di precisione per calcolare il ph ne ingredienti utili alla sua correzione posso iniziare mettendo il succo di mezzo limone nell'acqua di mash per abbassarlo comunque di qualche decimale? La stessa cosa andrebbe fatta con l'acqua di sparge?

No io non userei il succo di limone. Il fatto che contenga acido citrico non significa che non apporti sapori alla birra. Usa magari un'acqua morbida in bottiglia come la levissima, così sei sicuro che una volta messi i malti il PH scende ad un livello "accettabile" o almeno non rimane piantato ai valori iniziali. Lascia stare l'acqua sparge. 
Comunque devi assolutamente dotarti di un metodo di misurazione di PH e di acidi, sono nella lista delle cose di base per la birrificazione All grain. Prova come ti è stato consigliato a prenderne uno su Amazon a 30€, io ce l'ho e funziona benissimo, anche comparato a Ph metri professionali. Chiaramente devi fare attenzione alla sonda, non immergerla nel mosto caldo e non rovinarla con detergenti, sciacquarla con acqua prontamente dopo l'utilizzo e facendo una periodica pulizia almeno un paio di volte all'anno con l'apposito liquido.
[-] 1 utente ha messo mi piace nel post di Kingema:
  • Zio Requiem
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)